Proteine della soia in polvere

proteine della soia in povere

I derivati della soia sono ricchi di proteine: su 100g di prodotto esse sono composte per il 37% di proteine, sono ricavate dai semi della pianta leguminosa. Il contenuto di proteine che vantano è di gran lunga superiore a quello della carne: all’incirca qui parliamo di 20/25 grammi ogni 100 grammi di carne. Aggiungo che il mondo delle proteine vegetali e naturali è ricco di varietà.

Andando a parlare delle proteine della soaia in polvere, parliamo di un prodotto isolato, quindi andiamo ad analizzare insieme le sue caratteristiche.

FONTE: le proteine isolate della soia vengono in genere estratte dal seme (prodotto secco). Meglio scegliere le proteine della soia che sono derivate da sementi non OGM e accuratamente disoleati al 100%, in ogni modo se possibile verificare che la fonte sia da agricoltura biologica.

QUALITA’: le proteine della soia sono di buon qualità e coprono un buon range di aminoacidi. La maggior parte delle marche produttrici di proteine della soia associano al nome e al logo il numero 90: esso significa che per circa il 90% la polvere è composta da proteine. In un misurino di 30 grammi, dose consigliata, ne contiene quindi 27 grammi; avremo 1 grammo di grasso e meno di 0,5 grammi di carboidrati. Il resto della grammatura, andando sempre a leggere la composizione delle proteine è lecitina di soia (emulsionante) ed eventualmente coloranti, dolcificanti e aromatizzanti.

GUSTO: esso dipende sicuramente sia dai dolcificanti, dagli insaporitori e tutti quei composti che vengono aggiunti per dare un aroma al prodotto. Una breve lista dei gusti con i quali le proteine isolate della soia 90 si trovano sul mercato può essere così composta: proteine della soia gusto cioccolato, proteine della soia gusto fragola, proteine della soia gusto vaniglia, infine senza aroma ( consigliate per aggiungerle a molte preparazioni).

SOLUBILITA’: ne esistono molte altre di solubilità migliore, possiamo dire che in generale la loro solubilità in un liquido è buona.

INTEGRAZIONE SPORTIVA: sono facilmente digeribili e velocemente assimilabili, favoriscono l’accrescimento muscolare e l’anabolismo proteico, inoltre riducono il catabolismo proteico e quindi la riduzione di massa magra che ci possono essere nelle fasi di riposo (c.d. scarico) oppure nei periodi di blanda attività fisica. Nel loro profilo proteico spiccano arginina, fenilanina, glicina, isoleucina, leucina e lisina.

NOTE: possono essere consumate sia dai vegani che dai vegetariani perchè non contengono tracce di altro tipo di proteine, naturale che allergene di questo tipo di proteine è la soia stessa.

 

Per concludere possiamo dire che la soia è veramente un mondo da scoprire, sia per l’alimentazione giornaliera sia per l’integrazione alimentare data dalla necessità per forte attività sportiva.

Lascia un commento