Proteine vegetali in polvere

Proteine vegetali in polvere

Le proteine in polvere sono dei derivati del cibo e vengono prodotte dagli alimenti, di conseguenza non hanno nessuna controindicazione, non fanno male, e non sono da considerarsi “roba chimica”.

Sono validi sostituti di un pasto proteico o di uno snack proteico possono sempre essere utilizzate e sono anche facili da utilizzare (basta avere uno shaker e dell’acqua), possono essere usate per evitate magari quella volta in più al giorno di cucinare i pasti, se sei una persona che salta il pranzo perchè sei a lavoro o sei stanco la sera di ritorno dalla palestra. Le proteine in polvere assunte da sole, purtroppo non aumentano la massa muscolare, non acquistare le proteine in polvere se pensi che vi facciano crescere perché non funzionano così come detto le proteine in polvere sono assimilabili a una parte del cibo quindi vanno utilizzate come integratori di una dieta equilibrata.

Ce ne sono di due tipi fondamentali: origine animale e origine vegetale. Nell’origine animale troviamo quelle del latte quelle della carne quelle delle uova nell’origine vegetale troviamo tutte le altre fonti che sono canapa, riso, avena pisello, soia ecc, per la lista completa puoi consultare l’elenco delle proteine naturali.

Le proteine vegetali in polvere: come abbiamo visto, gli alimenti vegetali se presi singolarmente, sono spesso carenti in alcuni amminoacidi nel senso che hanno un valore biologico inferiore di conseguenza e limitano la sintesi proteica e non hanno la stessa qualità di quelle di origine animale. Ovviamente se sei vegetariano, vegano è l’unica soluzione che hai, perciò assumerle è meglio che non assumerle. Alle volte contengono comunque carboidrati, dipende un po’ dalla fonte dalla quale sono estratte, ma vanno comunque benissimo sono proteine che ovviamente poi se le unite completano il profilo amminoacidico come sapete un esempio che facciamo spesso è la pasta e fagioli, sono due fonti vegetali una da cereali una da legumi, che combinano bene tutti gli aminoacidi, abbiamo tutti e venti gli amminoacidi per la sintesi proteica quindi non è neanche un grosso problema se assumere proteine vegetali e vanno benissimo. Si trovano in commercio quelle della soia che possono essere anche quelle isolate o idrolizzate poi abbiamo quelle della Canapa quelle del riso quelle dell’avena quelle del pisello, delle alghe marine e nei vari mix che permettono di toccare tutti gli amminoacidi che ci servono. Il gusto poi dipende ovviamente da dai vari additivi che vengono aggiunti dai vari amminoacidi presenti e comunque ricordano molto ilm ondo vegetale, alle volte sembra di “mangiare” la natuare in senso letterale! Hanno un prezzo medio come detto prima sono consigliate a chi è vegano vegetariano e non vuole il lattosio nella propria alimentazione perchè intollerante.

Quelle del latte anche meritano attenzione perché sono quelle più vendute, più utilizzate soprattutto da chi fa Fitness e bodybuilding. Dal latte derivano quattro tipi di proteine: tre tipi di Whey e le caseine. Il latte contiene due proteine che sono quelle del siero, lo compongono per il 20% e le caseine di cui ne compongono l’80%.

Le whey concentrate: sono quelle con il minor tasso di proteine sul prodotto finito andiamo da un 65 a un 80 % massimo sono ottenute tramite microfiltrazione che un processo meccanico e ha un piccolo problema che appunto queste proteine presentano comunque quantità di carboidrati Grassi sul prodotto finito ea specialmente lattosio la velocità di assorbimento delle concentrate varia da un’ora a un’ora e mezza circa. Per concludere  sulle concentrate, aggiungiamo che hanno un prezzo inferiore, sono le più economiche ovviamente hanno meno un contenuto proteico sul totale come vi ho detto 60 70 75 grammi su 100 di prodotto finito le hanno lattosio e grassi. Queste comunque sono ottime nelle ricette fit.

Le whey isolate: vengono ottenute spesso tramite un altro processo che si chiama scambio Ionico, hanno un contenuto proteico più alto quindi andiamo da un 85 un 98 percento sul prodotto finito e la velocità di assorbimento e minore andiamo dai 30 minuti a un’ora circa Inoltre le isolate sono praticamente prive di carboidrati e di grassi sono quindi utile anche per chi è intollerante al lattosio. Per chiudere, le isolate costano un po’ di più però hanno una velocità di assorbimento migliore è una qualità migliore essendo prive di lattosio e grassi, sono l’ideale per un aiuto proteico.

Le whey idrolizzate: come potete capire dal nome, hanno subito un processo di idrolisi quindi un processo digestivo a monte prima di essere assorbita dal nostro corpo, cioè quando le prendete dalla busta sono già state ovviamente idrolizzate, l’idrolisi è un processo digestivo che riduce le catene amminoacidiche ai peptidi e tripeptidi quindi a catene di 2/3 amminoacidi ed esse vengono assorbite davvero rapidamente, la velocità di assorbimento delle idrolizzati Infatti varia dai 10 ai 30 minuti. Per concludere, queste sono davvero di veloce assorbimento post workout, possono essere utilizzate come sostituzione di un pasto, nei frullati, mischiate alle banane, al burro di arachidi.

Le Casine: sono diventate famose negli anni 80 e 90 come prenanna perché erano usciti dagli studi che sembravano dimostrare che aumentassero la massa muscolare rilascio di ormone IGF1. In realtà questi studi sono un po’ confutabili nel senso che hanno delle variabili non proprio precise pertanto non c’è un evidenza scientifica solida che stabilisce che le caseine aiutano a mettere massa muscolare. Le Casine hanno una velocità di assorbimento molto minore rispetto alle altre, infatti vanno dalle 3:00 barra 6:00 ore sono ideali per fare il pre nanna se durante il giorno a te mille cose non riuscite ad assumere tutte le proteine.

Le proteine in polvere dell’uovo: anche se hanno un valore biologico come tutte quelle del latte completo quindi dicendo sono ricche di tutti e 20 gli aminoacidi non hanno il gusto tra le migliori. Utili se siete intolleranti al lattosio.

Le proteine in polvere della carne: in realtà non sono ottenute dalla carne ma sono ottenute dal collagene ed altri materiali e vengono poi dette di derivazione della carne ma in realtà non è propriamente così. Anche queste hanno un gusto da evitare e non hanno nessun vantaggio rispetto alle tradizionali.

Lascia un commento